Boutique

Plus de 500 titres

Carterie

Artisanat monastique

Pensiero 141

Scorrendo la discendenza dinastica di Davide, la continuità che conduce a Gesù è molto sottolineata. I Vangeli lo confermano, riportando frequentemente che Gesù è “figlio di David”. Il Signore non contesta mai questo titolo che riceve da Giuseppe, suo padre.

Da qui derivano numerose incomprensioni sulla figura regale che si realizza in Gesù Cristo: oggi ancora alcuni aspettano un Messia temporale, rimedio alle ingiustizie sociali e fondatore di un nuovo equilibrio mondiale. Tuttavia, all’inizio del Vangelo, la genealogia regale si ferma bruscamente a Giuseppe e diventa inutile, poiché Gesù non è il figlio naturale di Giuseppe. In tal modo, si rivela che il Cristo non sarà re come lo fu Davide, ma come lo aveva annunciato Isaia (cfr. Is 6-12).

San Giuseppe, insegnaci il delicato equilibrio della vita cristiana: vivere pienamente nel mondo come cittadini del Regno di Dio.

Précédent

Suivant