Boutique

Plus de 500 titres

Carterie

Artisanat monastique

Pensiero 62

“E io so che il suo comandamento è vita eterna” (Gv 12,50 a).

Un insegnamento è per sempre personale. Un insegnamento è in sé universale. È probabilmente in questo che gli insegnamenti di san Giuseppe, come quelli di Gesù dopo la resurrezione, sono inafferrabili. Sappiamo che sono stati dati ma il loro contenuto non avrebbe potuto esserci svelato: essi non consistevano in saperi inaccessibili, ma nella trasmissione di una certa quintessenza del saggio, nella benefica comunicazione di un principio vitale.

Così Gesù, risuscitato, si rivela generosamente nella zona del perdono. In quei giorni del tempo pasquale, come mai prima, Gesù, figlio perfetto, sentiva suo padre vivere in lui e lo offriva ai suoi amici.

Précédent

Suivant