Boutique

Plus de 500 titres

Carterie

Artisanat monastique

San Giuseppe, educatore

La missione di educatore è temibile e allo stesso tempo affascinante, temibile per tutta quella parte ignota che comporta e affascinante per la sua grandezza e dignità.

San Giuseppe, ti prego spesso, affinché tu mi sostenga nel mio ruolo di educatore per i miei bambini. Questa preghiera diventa contemplazione della tua vita terrestre e dell’educatore discreto che sei stato.

Insegnami, san Giuseppe, l’umiltà:

Se educare contribuisce allo sviluppo della personalità del bambino e della sua anima, allora devo, necessariamente essere umile. Umile per rimettere tutto nelle mani di Dio; umile per riconoscere la mia imperfezione, le mie debolezze e i miei errori; umile per essere disposto ad imparare dai miei figli.

Insegnami, san Giuseppe, a essere uomo di fede:

Educare un bambino significa anche far innalzare la sua anima verso Dio. San Giuseppe, sei un uomo giusto perché vivi nella fede e sei santo perché la tua fede è eroica. Per la sua missione, ogni educatore ha bisogno di questa fede semplice e sicura. L’angelo del Signore ti chiede di portare la Sacra Famiglia in Egitto, allora tu ti alzi in piena notte e vai in Egitto … Cosa c’è di più semplice e, tuttavia, … quante ragioni di preoccuparsi, quanti problemi pratici da affrontare, quante rinunce da fare, quale susseguirsi di prove immeritate.

L’educazione di un bambino si fa certamente sulle parole pronunciate ma, soprattutto, sull’esempio dato. Gli atti di fede posti nel segreto della vita quotidiana, santificano l’educatore e edificano il bambino.

Insegnami, san Giuseppe, a prendere piena coscienza della dignità della mia missione di educatore:

Che segno di fiducia immensa Dio mi accorda proponendomi di educare un bambino! Dio stesso ha confermato la dignità di questa missione con la venuta di Gesù sulla terra in seno ad una famiglia.

Insegnami, san Giuseppe, a vivere nel mondo rimanendo fedele a Dio:

Nascosto nel mondo, lontano dagli onori e dagli sguardi, tu porti felicemente a termine la tua missione di educatore del Figlio di Dio. Ancora una volta, tu mi aiuti a educare i miei figli in una società dai modi spesso contrari all’insegnamento di Cristo. Sembri dirmi: “Non preoccuparti delle apparenze, delle differenze; sforzati di vivere e di far vivere i tuoi figli nella gioia dello Spirito Santo”.

Quanto è grande il tuo amore, Signore, poiché hai messo sotto i nostri occhi l’esempio della Sacra Famiglia e di san Giuseppe per renderci più forti e per aiutarci ad educare i nostri figli, nella Verità.

Philippe Xiména

Précédent

Suivant